Se anche tu fatichi a far mangiare le verdure al tuo bambino e hai paura che una cattiva alimentazione non sia ottimale per la sua salute e ti senti a disagio perché proprio non sai come fare, oppure se sei in balia del meccanismo perverso per cui gli prometti un premio se mangia le verdure, allora questo articolo può aiutarti.

Che a tuo figlio non piaccia il sapore di nessuna verdura è quasi impossibile. Può capitare che proprio non tolleri il sapore di uno o di alcuni alimenti, ma che tutto ciò che è salutare lo disgusti  è altamente improbabile. Quindi la prima buona notizia è che hai la statistica a tuo favore! Sicuramente esistono le verdure che potrai proporgli per poter fare in modo che abbia un’alimentazione equilibrata tutto l’anno.

Leggi i semplici consigli di questo articolo per avvicinarlo alle verdure già dal prossimo pasto. Ti consiglio di provare questi suggerimenti partendo  da quello che ti piace di più o da quello che pensi possa piacere maggiormente al tuo bambino e se non funziona di provare subito con un altro dei suggerimenti che ti propongo. Puoi anche usarli tutti se vedi che funzionano tutti! Ho personalmente provato durante i laboratori di cucina tutti questi accorgimenti e ho visto bambini che aborrivano qualsiasi tipo di verdura, assaggiarla e poi mangiarla. Scopri qual’è lo strumento più potente per fargli mangiare le verdure e un piccolo bonus che ho preparato per te.

1) Usa le verdure nel piatto principale. Inizia con il presentagli un primo piatto come la pasta o il riso, condito con abbondanti verdure. Incorporando le verdure nel piatto principale e non servendole alla fine del pasto come contorno, sarà più facile che le mangi. Per fare dei primi piatti da proporre ai bambini si prestano molto bene le zucchine, le carote, le melanzane, gli spinaci, gli asparagi, i carciofi, i pomodorini. Prestando attenzione a come appaiono le verdure nel piatto principale il gioco è fatto. Le verdure devono essere tagliate piccole, in modo da passare in secondo piano, in questo modo il bambino avrà la percezione di mangiare la pasta o il riso più che le verdure, che comunque in questo modo assumerà.

2) Muffins e plumcakes con verdure. Sia i muffins che i plumcakes salati sono ricette che si prestano bene per proporre le verdure ai bambini. Per la loro preparazione, insieme alle verdure, puoi utilizzare anche i legumi ed altri alimenti molto nutrienti, come le farine integrali, anch’esse ricche di fibre o le farine di legumi. Insomma puoi realizzarli con tantissimi ingredienti e presentandoli in monoporzioni e di tortina per l’appunto le renderete più appetitose. Alcune verdure, come le carote, sono utilizzabili anche nella preparazione di tortine dolci, quindi spazio alle verdure anche nei dolci!

3) Polpette e crocchette. Anche le polpette e le crocchette si prestano bene ad accogliere le verdure Potete realizzarle non solo con la carne, il pesce abbinati alle verdure, ma anche in versione vegetariana o vegana, scegliendo tra diverse tipologie di farina per addensarle e modellarle. In questo caso la cottura al forno o in umido è più indicata perché più leggera. Attenzione alle dimensioni delle crocchette e delle polpette: risultano più attraenti se piccoline, quindi sì alle small sizes da mettere nel piatto accompagnate con le verdure (anche le stesse adoperate per fare le polpette) sempre tagliate piccole.

4) La presentazione ha la sua importanza. Usate la vostra creatività per presentare ai vostri bambini piatti colorati e divertenti a base di verdure sia crude che cotte, in modo da colpire i vostri bambini non presentando loro la ‘solita minestra’. Non ci vuole tanto, soprattutto in termini di tempo, che si sa è una risorsa assai rara. Basta solo pensare a qualcosa che piace al vostro bambino (gli animali, i mostri, le farfalle?) per poi disporlo come un disegno sul piatto. E tranquilli, anche se per voi non avrà proprio l’aspetto di un animale già solo il fatto di presentarlo al vostro bambino come qualcosa di spettacolare produrrà il suo effetto. Un conto è mangiare le carote, un altro conto è mangiare un sole fatto di carote. Un bruco di pomodori per il vostro bambino avrà sicuramente un altro sapore rispetto ad un semplice piatto di pomodori. Per trarre ispirazione su cosa disegnare con le verdure potete anche consultare il web dove ci sono tantissime immagini di disegni creativi a base di verdure dedicati ai bambini.

5) Crea con lui una storia. Se poi il piatto dalla nuova forma accattivante viene accompagnato da una storia, che potete inventare insieme, l’incanto è servito! Mangiare le verdure potrebbe non essere mai stato così divertente! Quindi oltre ad usare la vostra fantasia, stimolate il vostro bambino ad usare la sua: potrebbe sorprendervi per quanto creativo possa essere nel dare lui stesso forma alle verdure. Sull’insalata potrebbero andare ad abitare tante coccinelle, tanti lombrichi e persino formiche fatte di verdure.

6) Non obbligarlo. Non fargli percepire la sensazione che deve per forza mangiare le verdure perché fanno bene e soprattutto non farglu trasparire ansia quando metti sul tavolo un piatto di verdure, con una faccia disperata del tipo ‘ho fatto le verdure che so che non gli piacciono speriamo che le mangi, sicuramente non le mangerà’. Questo atteggiamento potrebbe scatenare nel bambino un senso di oppressione o addirittura innescare in lui un atteggiamento di trasgressione che si esprime nel non mangiare le verdure. Assolutamente non sgridarlo se non le mangia e non offrire premi se le mangia, perché questo crea un meccanismo non sano attorno alle verdure: se ti premio perché le mangi vuol dire che hai fatto qualcosa di eccezionale, ed hai compiuto uno sforzo, invece stiamo lavorando per far diventare l’azione di mangiare le verdure una cosa che si inserisce in maniera normale nel quotidiano a tavola.

7) Dai il buon esempio. Lavora alla creazione di un clima ‘verdurafriendly’ ovvero riproponi di tanto in tanto sulla tavola, insieme ad altre pietanze, le verdure che proprio non gli piacciono, con molta nonchalance senza pressarlo. Se vuoi che il tuo bambino si avvicini al mondo delle verdure devi essere tu il primo a dare il buon esempio mangiandole spesso, sgranocchiandole davanti a lui.  I bambini infatti ci imitano e se proprio hanno il rifiuto per un tipo verdura, facendoti vedere  mentre mangi diverse verdure, molto probabilmente troverà anche lui le ‘proprie verdure’ che mangerà con piacere, proprio come voi!

8) Coinvolgilo nella preparazione del pasto. Dedica del tempo per coinvolgerlo nella preparazione del pasto a partire dalla scelta delle verdure da cucinare, fino alla preparazione vera e propria dove può farti da aiutante. Non occorre che facciate chissà quale piatto, basata anche un’insalata mista alla quale potrete aggiungere qualche ingrediente che a lui piace. Anche solo con un’insalata puoi raccontagli cosa stai facendo mentre pulite, lavate e tagliate le verdure insieme. Partecipando a tutto il processo che ha portato le verdure in tavola si sentirà più propenso a provare e ad assaggiare cose nuove.

Share This